La Thailandia ha richiesto ai trader di criptovalute di pagare una tassa 15% sui guadagni

La Repubblica di Thailandia ha dato la notizia che i trader di criptovalute nel paese ora dovranno pagare un'imposta sulle plusvalenze di 15%, su tutte le loro operazioni di criptovaluta.

La Thailandia introduce una nuova legge fiscale sulle criptovalute

Il 6 gennaio, il Bangkok Post ha rivelato che il ministero delle finanze thailandese ha riferito che gli attori del settore delle criptovalute come gli investitori e le operazioni minerarie sarebbero stati soggetti alla nuova legge fiscale.

Il dipartimento delle entrate del paese sta osservando da vicino il settore, con gli occhi aperti per realizzare maggiori entrate dal settore delle criptovalute, che ha registrato un volume di scambi impressionante nel 2021.

Sorprendentemente, la nuova legge fiscale ha graziato gli scambi di criptovalute. Ciò si traduce nel fatto che gli scambi di criptovalute non pagherebbero il guadagno fiscale della criptovaluta 15%. In particolare, molti di questi scambi hanno affiliazioni con grandi banche e ricchi uomini d'affari in Thailandia.

Ad esempio, la principale banca thailandese ha recentemente acquisito la più grande borsa valori del paese, Bitkub, a novembre acquistando una partecipazione di 51% nella borsa valori. Allo stesso modo, il più grande monopolio alimentare del paese, CP Group, possiede Upbit Thailand, una delle borse più importanti del paese.

Un altro buon esempio è Zipmex Thailandia. Ha un'affiliazione con la Banca di Ayudhya. Ricordiamo che lo scambio ha raccolto oltre $40 milioni dalla quinta banca più grande nell'agosto dello scorso anno.

La nuova legge sulle criptovalute potrebbe essere complessa per i profani — CEO di Zipmex

Parlando della nuova legge sulla tassazione delle criptovalute, il co-fondatore e CEO di Zipmex, Akalarp Yimwilai, ha osservato che i trader sono interessati a pagare la tassa sulle criptovalute, ma i metodi e i calcoli fiscali sono troppo complessi per essere compresi dalla gente comune.

I metodi e i calcoli fiscali dovrebbero essere più concisi, chiari e di facile comprensione. Molte persone che conosco vogliono pagare le tasse, ma non sanno come calcolarle.

Anche se la metodologia del governo per rimuovere la tassa non è chiara, fornisce già segnali diversi. La Thailandia è famosa come centro turistico mondiale che attrae milioni di turisti ogni anno.

Il suo ministero del turismo, nel tentativo di rilanciare l'industria del turismo, sta lavorando instancabilmente per invogliare l'industria delle criptovalute con nuove iniziative. Tuttavia, la banca apicale del paese sembra agire contro di essa reprimendo le risorse digitali.

Lo scorso dicembre, la Bank of Thailand ha annunciato il suo piano per elaborare nuove misure per regolamentare le attività legate alle criptovalute per privati e aziende. In effetti, a fine mese rilascerà presto un documento di consultazione sul panorama finanziario.

Fonte: https://cryptoslate.com/crypto-traders-to-pay-15-of-their-gains-as-tax-in-thailand/

Pubblicato
Etichettato come General

Di Editor

Lorem Ipsum è semplicemente un testo fittizio dell'industria della stampa e della composizione. Lorem Ipsum è stato il testo fittizio standard del settore sin dal 1500, quando uno stampatore sconosciuto prese una cambusa di caratteri e l'ha rimescolata per creare un libro campione di caratteri. È sopravvissuto non solo a cinque secoli, ma anche al salto nella composizione elettronica, rimanendo sostanzialmente invariato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *